Sulla strada di un data center “agile”: dieci considerazioni su come sta cambiando l’automazione dei data center

Ridurre i costi e migliorare la qualità dei servizi. Raggiungere contemporaneamente questi due obiettivi nell’IT richiede l’implementazione di una amministrazione dinamica e basata su policy che, mediante l’unificazione e semplificazione della gestione di tutte le risorse del data center, abiliti un uso consistente e ottimizzato degli asset. E’ così che CA sta implementando la seconda ondata dell’automazione dei data center e spiega come in dieci punti.

La nuova generazione di soluzioni di automazione dei data center…

  1. . . verifica che l’IT rifletta la strategia aziendale.

Gli strumenti di automazione creano un quadro di riferimento per arrivare ad operazioni IT altamente efficienti in quanto personalizzate per soddisfare esigenze guidate dal business. Essi forniscono, in tempo reale, informazioni dettagliate sul carico di lavoro, le prestazioni, la disponibilità e l’utilizzo degli asset fisici e virtuali necessari alle applicazioni e ai processi. A seconda del carico di lavoro misurato, le attività sono assegnate automaticamente da un motore di regole basate su policy. Questo processo è compiuto senza ritardo, e sempre con un occhio alle priorità aziendali.

  1. . . supera la tradizionale mentalità per “silos”

La nuova generazione di strumenti di automazione dei data center, diversamente da quelli tradizionali, non si limita a un singolo aspetto, come le prestazioni o la disponibilità. Piuttosto integra i sistemi multi-piattaforma, tra cui quelli per la configurazione e la gestione dei cambiamenti, per la gestione delle prestazioni, dei servizi di provisioning, del monitoraggio e lo stato, all’interno di una prospettiva unitaria, con un unico strumento di gestione. Pertanto, la standardizzazione e la semplificazione dei sistemi costituisce il fondamento per una maggiore efficienza ed automazione del data center.

 

  1. . . incorpora le tecnologie di virtualizzazione.

La nuova generazione di strumenti unifica e semplifica la gestione delle risorse all’interno di una infrastruttura IT nel data center, siano esse fisiche o virtuali. Con l’aiuto di questi strumenti, il personale IT può osservare e controllare più da vicino il carico e le prestazioni degli asset. Integrare concetti di virtualizzazione evita il rischio di gestire mondi isolati.

 

  1. . . verifica la continuità del servizio.

La capacità di osservare le prestazioni e il carico di lavoro per l’intero data center, con granularità al livello di ogni singolo server o macchina virtuale, innalza la qualità della disponibilità del servizio. Questo è dovuto al fatto che il personale IT può applicare le misure correttive per le potenziali interruzioni di servizio senza indugio. In tal modo la continuità delle attività è pienamente garantita.

  1. . . offre una maggiore agilità.

Gli strumenti di amministrazione tradizionali nei data-center operano staticamente ed è per questo difficile reagire rapidamente alle mutevoli esigenze aziendali. La nuova generazione di strumenti introduce maggiore flessibilità nella regolazione dell’infrastruttura IT, anche in ambienti sofisticati e altamente automatizzati. Le applicazioni e le risorse possono essere aggiornate in tempo reale per far fronte al mutare delle condizioni.

  1. . . limita le potenziali fonti di errori

Molte delle attività di amministrazione sono ad alta intensità di lavoro. Ciò si può facilmente tradurre in errori e incongruenze. Inoltre, le interdipendenze tra le applicazioni e le risorse sono molteplici ed estremamente complesse. I nuovi strumenti di automazione aiutano a rivelare le fonti potenziali di errori, come ad esempio problemi di configurazione, e può neutralizzarle fin dall’inizio. Inoltre, essi monitorizzano automaticamente il rispetto delle norme e dei regolamenti.

  1. . . crea spazio per attività strategiche

I nuovi strumenti automatizzano le attività di routine, come aggiornare la pianificazione, la gestione della configurazione, la gestione delle patch, il mantenimento della conformità con i regolamenti e le schedulazioni delle operazioni IT. Le organizzazioni IT – in genere a corto di personale – sono così liberate dalla necessità di dedicare risorse allo svolgimento di compiti di routine ma piuttosto ad attività che contribuiscono maggiormente al successo aziendale.

  1. . . supporta le iniziative di energia verde nell’IT.

Le modalità di presentazione e di interpretazione della domanda di carichi di lavoro e consente al personale IT di allocare le risorse in modo ottimizzato ma sempre in modo da poter gestire senza rischio i picchi della domanda. Di conseguenza, il consumo di energia, di condizionamento d’aria e di spazio possono essere ridotti al minimo . In altre parole, i data center diventano più sostenibili e rispettosi dell’ambiente. L’EPA (U.S. Environmental Protection Agency), nel suo rapporto sull’efficienza dei data center, presentato al Congresso degli Stati Uniti nel luglio 2007, ha calcolato che, per ogni server standard che viene spento, si realizza in media un risparmio annuale di 12,5 tonnellate di emissioni di CO2. Ciò equivale alla quantità di CO2 assorbita da 55 alberi nel corso di un anno.

  1. . . pone le basi per verificare la gestione del ciclo di vita dei servizi IT.

La nuova generazione di soluzioni per l’automazione dei data center agisce in maniera simile a quella di un gestore di gestori di risorse. Queste soluzioni supportano tutte le misure necessarie al fine di avviare e migliorare un servizio IT o rimuoverlo dal funzionamento. Il provisioning e il bilanciamento delle risorse disponibili – dinamico, in tempo reale, e basato su policy – permette all’organizzazione IT di migliorare l’erogazione dei servizi e di soddisfare quindi le esigenze del business.

  1. . . rende una realtà la gestione efficace dei costi a lungo termine.

Poter gestire l’allineamento e l’utilizzo delle risorse disponibili nella prospettiva delle esigenze di business delle imprese, aiuta i responsabili dell’IT a fare la cosa giusta e a farla bene. Il risultato è un elevato livello di efficienza e di efficacia che produce risparmi sui costi di investimento e sui costi operativi nel data center.

http://www.vincenzomessina.it

twitter: @vincemessina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: